giovedì 20 agosto 2009

Le carte segrete del Dottor F. (Estratto I)


Dottore vorrei cambiare sesso!

Vuole diventare una donna quindi?

No, non necessariamente, ma vorrei cambiare.

Ma scusi, sig. A., leggo sulla sua cartella che lei è un uomo, vuol diventare quindi donna?

A dire il vero no, ne vedo già tante in giro, mi sembra poco originale, mi consigli lei.

Senta, ci sono solo uomini e donne al 99% e poi anche tanti cinesi, lei vuole diventare cinese?

No, cinese no, voglio solo cambiare.

O uomo o donna, non c'è scelta, ha capito? C'è o il pisellino o la patatina.

Vabbè, scelga lei un altro ortaggio, non so... dattero.

Ma sono simboli, mi segua bene: o pene o vagina non c'è alternativa.

Simboli... come la colomba?

Si, ma il punto non è questo, da uomo si può diventare donna, o viceversa.

Di questo Viceversa prima non me ne aveva parlato.

No, senta, si segga, con viceversa intendo da donna a uomo.

Ma io sono già uomo, è scritto li, vede?

Allora può diventare donna, capito, don-na, senza pene.

Senza pene? Le donne non hanno il pene? E come diamine fanno.

Parlano perlopiù. E poi brontolano. La scienza non indaga.

Ma quella cosa della colomba... E se diventassi colomba?

Le colombe sono animali, maschi e femmine, e poi c'è già lo Spirito Santo come colomba, suvvia.

Affare fatto Dottore, voglio diventare lo spirito santo, vede come suona bene, poi lo scrivo sui bigliettini da visita: mi operi subito!

Stia calmo e non mi tocchi, lo Spirito Santo è una metafora religiosa, ha presente la Trinità? Il Padre? Il Figlio? Uno e trino.

Uomo, donna e... colomba. Mi sta confondendo.

Tenga, prenda questo in farmacia...

Xanax? Ma la faccenda di cambiare sesso?

Non sia ridicolo, veda di trovare se stesso e poi ne riparliamo.

Fatto!

No, guardi, quello è il pene.

1 commento: